MOSTRA D'ARTE - MAESTRO MATSUYAMA

L'arte figurativa incontra l'arte marziale e le profonde tradizioni giapponesi.

 

Il Maestro Matsuyama ha donato alla città di Busto Arsizio un evento carico cultura nipponica, dal karate al rito del Tè.

 

Scopriamo la galleria fotografica insieme.



L'INCONTRO CON I RAGAZZI DELLE SCUOLE

leggi di più

DMOSTRAZIONE IPER SOLBIATE - FOTO

50° COPPA SHOTOKAN - COM'E' ANDATA

Nella straordinaria cornice del Palasport “Maria Piantanida “-  PALAYAMAMAY, fiore all’occhiello dell’Amministrazione Comunale,  scenario di tante manifestazioni e teatro dello sport di altissimo livello, grande protagonista è stato il karate tradizionale  con la prestigiosa gara “50° COPPA SHOTOKAN”  svoltasi domenica 1° dicembre.

 

L'appuntamento era significativo e simbolico allo stesso tempo:  i 40 anni di insegnamento del karate a Busto Arsizio della Polisportiva Bu Do Kan del M° Giorgio Gazich coincidono  quest’anno proprio con la 50° edizione della “gara delle gare”, svoltasi sotto l’egida dell’Istituto Shotokan Italia, Ente Morale,  che rappresenta la scuola del Maestro Hiroshi Shirai,  10° Dan, promotore e divulgatore del karate tradizionale in Italia.  E proprio il Maestro Gazich ha voluto sottolineare questa particolare coincidenza con l’organizzazione di questa straordinaria  manifestazione,  Patrocinata dal Comune di Busto Arsizio, dall’Assessorato Giovani e Sport della Regione, dalla Provincia di Varese, dall’ASSB, dalla Panathlon La Malpensa, dal Coni Provinciale, dall’ACSI, dall’US ACLI.

 

L’Amministrazione Comunale ha sostenuto non solo questo  evento  ma anche tutte le altre iniziative organizzate e ancora in calendario per la celebrazione di questo quarantesimo del BU DO KAN nella nostra città.

Gli atleti presenti, selezionati dai Comitati Regionali tra i migliori classificati nel kata ( forma) e nel kumite             ( combattimento), hanno dato grande spettacolo, con una gara di altissimi livello non solo per le performances ma soprattutto per lo spirito sportivo  che ha permeato tutta la giornata, improntato al massimo rispetto per l’avversario, nel vero e autentico spirito  del karate tradizionale.  

Nell’intervallo tra le eliminatorie e le finali hanno invece “occupato la scena”   un centinaio di giovanissimi agonisti del C.S.A.K. ( Centro Specializzazione Agonisti Karate) della Lombardia con una dimostrazione di grande effetto.  I Maestri responsabili di questo “vivaio” delle future promesse per l’agonismo, tra i quali figura l’allievo del M° Gazich, Andrea Grasselli, 6° Dan,  si sono esibiti  a loro volta in dimostrazioni di kata, bunkai e kumite.   Il gruppo Fudendaiko, del tempio buddista di Fudenji,   ha accompagnato le dimostrazioni con il suono imponente e solenne dei tamburi Taiko, espressione dell’arte e della tradizione giapponese.

 

Hanno portato il saluto dell’Amministrazione Comunale il Sindaco, Emanuele Antonelli, e l’Assessore all’Educazione e Sport, Gigi Farioli, che hanno ricordato come questo fosse il secondo appuntamento prestigioso per il karate a Busto dopo quello del 2011,  anno in cui, alla presenza del Console generale del Giappone, proprio al Palayamamay, alla 43° Coppa Shotokan,  è stato conferito al M° Shirai il grado di  10° Dan.

Hanno partecipato all’evento e portato il saluto il Presidente ASSB, Massimo Tosi, il segretario della Panathlon La Malpensa, Sergio Allegrini, il prof. Vitale Monti, Presidente Provinciale ACSI, il Direttore dell’Informazione On line e scrittore Gianluigi Marcora.  

 

Ha accolto l’invito a partecipare all’evento il Sindaco di Castellanza, Mirella Cerini, presente nelle fasi delle premiazioni con il delegato allo sport , Luigi Croci; entrambi hanno sottolineato la vicinanza dell’amministrazione castellanzese al karate tradizionale, ospitato più volte al palasport di Castellanza in occasione di Campionati Italiani Assoluti   e di stage nazionali di aggiornamento tecnici della F.I.K.T.A.

In quanto all’esito delle gare, va sottolineato l’ottimo il risultato per la rappresentativa della Regione Lombardia: molti atleti sul podio degli individuali e  medaglia d’argento nel kumite per la  squadra maschile , di cui faceva parte l’atleta del Bu Do Kan Bougdaoua Kamal,  ad un soffio dall’oro vinto dalla rappresentativa del Piemonte.

L’immenso impegno organizzativo della Polisportiva Bu Do Kan, del suo Direttore Tecnico, M° Gazich, dello staff dirigenziale rappresentato dal Vice Presidente Marco Colombo, dallo staff tecnico con il M° Andrea Grasselli, di tutti i collaboratori e i soci,  è stato alla fine premiato dall’esito della giornata, coronata dalla presenza di tantissimi atleti, dai rappresentanti delle Istituzioni del Comune di Busto e Castellanza, dai rappresentanti dello sport e da un folto pubblico di appassionati grandi e piccoli.

 

Gli eventi del 40° di karate del Bu Do Kan continuano con la mostra dell’artista giapponese Shuhei Matsuyama, che esporrà le sue opere alla Sala delle Feste del Museo del Tessile dal 5 al 10 dicembre prossimo; concluderà le celebrazioni un seminario sul ruolo educativo e formativo del karate che si terrà ai Molini Marzoli a febbraio.

Mostra "ARTE, CULTURA E MARZIALITÀ"

"ARTE, CULTURA E MARZIALITÀ"

MUSEO DEL TESSILE - BUSTO ARSIZIO

 

DAL 5 AL 10 DICEMBRE  L'ARTISTA SHUHEI MATSUYAMA ESPONE LE SUE OPERE ALLA SALA DELLE FESTE DEL MUSEO DEL TESSILE ( 10.00-12.00 / 16.30 - 19.00).

 

IL 7 DICEMBRE, ALLE ORE 18.00,  NELLA CORNICE DELLA SUA MOSTRA ALLA SALA DELLE FESTE, L'ARTISTA INCONTRERA' IL PUBBLICO PRESENTANDO LA FILOSOFIA ISPIRATRICE DELLE SUE OPERE , "SHIN-ON", OVVERO "DIPINGERE I SUONI", NEL CONTESTO DELLA TRADIZIONE GIAPPONESE.

 

L'ARTISTA PARTIRA' DAL KARATE TRADIZIONALE, DISCIPLINA CHE PRATICA DA ANNI, ESEGUENDO PERFORMANCE DI  KATA ( FORMA),  PER  APPRODARE ALLA CALLIGRAFIA GIAPPONESE PER CONCLUDERE INFINE CON LA CERIMONIA DEL TE',  FONDENDO INSIEME ALCUNI ELEMENTI CARATTERISTICI DELLA CULTURA GIAPPONESE.

 

UNA FUSIONE DI ARTE, CULTURA, TRADIZIONE E MARZIALITÀ DAVVERO UNICA.

 

LA PRESENTAZIONE E' APERTA A TUTTI GLI INTERESSATI.


COPPA SHOTOKAN 2018 A BUSTO ARSIZIO

50° COPPA SHOTOKAN KARATE TRADIZIONALE

 

Busto Arsizio - PalaYAMAMAY

Viale Gabardi, 43

1° DICEMBRE 2018

 

Programma

13.45 Cerimonia di apertura

14.00 Inizio gara

17.15 Saluto autorità - Dimostrazioni

18.00 Finali

 

Con la partecipazione del Gruppo Fudendaiko che accompagnerà la manifestazione, nelle finali, con i tamburi Taiko.

 

INGRESSO GRATUITO


BUDOKAMP 2018 - Diario di Bordo


ULTIMO GIORNO

leggi di più

FOTO SAGGIO 2018


leggi di più

STAGE 3 GIUGNO 2018 - FOTO DI GRUPPO

LA FOTO DI GRUPPO DELLO STAGE E DEGLI ESAMI DEL 3 GIUGNO - AL CENTRO L'ASSESSORE ALL'EDUCAZIONE E ALLO SPORT GIGI FARIOLI

IX CAMPIONATI ITALIANI DI KARATE: BU DO KAN SEMPRE IN PRIMO PIANO

IX CAMPIONATI ITALIANI DI KARATE: BU DO KAN SEMPRE IN PRIMO PIANO

 

Nel “tempio” delle Arti Marziali Italiane, al Palasport voluto da Matteo Pellicone e realizzato al Lido di Ostia a Roma, si sono svolti i CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI KARATE organizzati dalla F.I.K.T.A.

 

Alla presenza delle massime autorità federali delle arti marziali italiane , vale a dire il Presidente della F.I.K.T.A. , Prof. Gabriele Achilli , il Presidente della Filjkam, Dott. Domenico Falcone, il Responsabile del settore karate Filjkam, Dr. Sergio Donati, e sotto lo sguardo attentissimo e sempre vigile del Maestro Hiroshi Shirai, fondatore del karate italiano e attualmente uno dei massimi punti di riferimento per il karate mondiale, si sono aperte le due giornate di competizioni con la sfilata dei 700 atleti, dei 60 arbitri e 30 ufficiali di gara, accompagnata dall’inno nazionale italiano.

 

Grazie all’impeccabile organizzazione, nei sei campi gara si sono confrontati atleti di grande livello, Campioni Italiani, Europei e Mondiali provenienti da ogni parte d’Italia. l’Italia infatti, grazie alla straordinaria scuola del Maestro Shirai, è una delle nazioni sempre ai massimi vertici del karate internazionale, sia nelle specialità di forma ( kata) che nel combattimento (kumite): è stato un bellissimo spettacolo apprezzato anche dal folto pubblico presente.

 

In questo scenario gli atleti del BU DO KAN hanno davvero ben figurato, salendo sul podio per ben quattro volte con un argento e ben tre bronzi, e giungendo alle soglie del podio con due quarti posti e un quinto posto.

 

Ecco i protagonisti di questa straordinaria performance:

 

-          Nel kumite categoria seniores – 75 kg., PAOLO LANDONI ha conquistato la medaglia d’argento. Già bronzo lo scorso anno, ha migliorato la sua prestazione, mancando per poco il gradino più alto del podio;

 

-          Nella categoria kata seniores femminile, in cui si sono confrontate le atlete titolari delle squadre nazionali federali di kata, tra le migliori a livello nazionale ed internazionale, ALESSANDRA LAZZARIN ha conquistato la medaglia di bronzo, in un podio con atlete di altissimo livello con punteggi con pochi decimi di differenza i una dall’altra;

 

-          Nel kumite speranze -65 kg. MARCO MANZONI ha conquistato uno straordinario bronzo: in una categoria numerosissima, in cui figurano atleti delle formazioni giovanili nazionali federali ( gli

 

“Azzurrabili”) , il nostro Marco ha superato un incontro dopo l’altro, battendo avversari di alto livello;

 

-          Nel KATA A SQUADRE FEMMINILE le tre giovanissime SOFIA FERRARIO, AURORA SCOTTI e l’esordiente ELISA ZAFFINO, hanno conquistato la medaglia di bronzo, confermando il risultato già ottenuto nel 2017. Questa squadra, nonostante l’ingresso di una nuova atleta ( Elisa Zaffino ha sostituito Silvia Bonacorsi, passata in una categoria superiore), si è amalgamata benissimo, grazie al lavoro straordinario del M° Gazich, che ha seguito le atlete nella preparazione, e alla disponibilità e all’impegno di tutte le atlete compresa la riserva, FABIANA GADALETA, sempre presente agli allenamenti e anche naturalmente alla trasferta a Roma.

 

 

 

Oltre a questi bellissimi risultati, vanno menzionati gli ottimi piazzamenti di SOFIA FERRARIO E

 

NADIA CAZZULANI, QUARTE nel kumite categoria cadette +55 kg.

 

 

 

Ottima anche la prestazione della SQUADRA FEMMINILE DI KUMITE: partita in formazione ridotta con due atlete , SILVIA BONACORSI E ALESSANDRA LAZZARIN, invece di tre, ( Sara Simoni non ha potuto partecipare alla competizione) , ha affrontato con grande coraggio le prove, superando tutte le eliminatorie. Sia Silvia che Alessandra hanno vinto tutti gli incontri ( il terzo incontro era già perso per la mancanza della terza componente), in modo netto, con due wazaari. Nella tappa di accesso alla finale, Alessandra Lazzarin ha subito un serio infortunio durante un incontro con una atleta della Toscana, a causa del quale non ha potuto proseguire la gara. L’atleta della Toscana è stata sanzionata con Hansoku, penalità per colpo pesante al viso, con conseguente squalifica dalla competizione, mentre Alessandra, pur vincendo l’incontro, ha avuto il “doctor stop” precauzionale per accertamenti.

 

Un po’ di rammarico per non avere portato a termine la gara e per una mancata medaglia, ma tanta soddisfazione per l’eccellente prestazione di Silvia e Alessandra nel kumite.

 

 

 

Un quinto posto è poi arrivato nel KUMITE A SQUADRE MASCHILE: la squadra, composta dai veterani BOUGDAOUA KAMAL, RICCARDO LONER, PAOLO LANDONI, con tre nuovi inserimenti, i giovani DARIO GUIDA, MARCO MANZONI E MATTIA SALA, ha difeso la sua posizione in serie A. I giovani Marco, Dario e Mattia hanno affrontato atleti di caratura notevole, esperti e pluridecorati: anche qui, come per le ragazze, grande prova di coraggio, che ha consentito al BU DO KAN la permanenza nella serie A, girone che comprende le squadre più forti a livello nazionale.

 

 

 

Sono contento per i risultati ottenuti – ha detto il Maestro Gazich : come staff tecnico, assieme ai maestri Andrea Grasselli e Giorgio Amadei,   abbiamo lavorato, per la preparazione degli atleti, in condizioni difficilissime, senza la nostra palestra , chiusa , come è noto, con tutto l’edificio scolastico delle Bossi, per il crollo della controsoffittatura di un’aula dal 18 aprile scorso.

 

Abbiamo avuto la possibilità di allenarci in altre strutture , come il Palayamamay ( grazie all’interessamento del Comune e del Signor Pirola, della Yamamay), e l’oratorio San Luigi di Sacconago, ma il disagio è stato comunque grandissimo. Per allenare ad alti livelli atleti e squadre, impegnati in così tante specialità, è necessario avere a disposizione una struttura, come la nostra palestra, tutta la settimana, compreso il sabato e la domenica: solo così è possibile seguire come si deve ogni atleta in ogni specialità.

 

Ci auguriamo fortemente che dal 1° settembre la palestra sia nuovamente disponibile: siamo stati già fortemente penalizzati sotto ogni aspetto, in questi due mesi, soprattutto per non avere potuto esprimere il massimo delle potenzialità all’appuntamento più importante dell’anno sportivo come i Campionati Italiani Assoluti.

 

Dal 1° settembre ci aspettiamo di rientrare nella palestra di Via Dante per avviare l’anno sportivo nuovo nelle condizioni che si addicono ad una delle società storiche di Busto Arsizio con un Palmeres di tutto rispetto.

Download
CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI 2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 43.3 KB

IX CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTI

CAMPIONATI REGIONALI 2018: MEDAGLIE AL BU DO KAN

Ai Campionati Regionali di karate il BU DO KAN ha ottenuto notevoli successi. Un buon numero di atleti – tra i quali molti giovani e alcuni esordienti – è riuscito a salire sul podio nelle diverse specialità del kata individuale e a squadre, del kumite e del fukugo ( combinata di kata e kumite) .

 

Dato l’elevatissimo numero di partecipanti, il Campionato Regionale Lombardo, come di tradizione, si è svolto il due sessioni: il 29 aprile a Crema per le prove di kata e il 13 maggio a Brembate per il kumite e il fukugo. Entrambe le giornate hanno visto il BU DO KAN partecipare con un buon numero di agonisti che non hanno deluso le aspettative.

 

Nonostante le difficoltà logistiche in cui si sono svolti gli allenamenti in quest’ultimo periodo ( a causa della temporanea inagibilità della palestra della scuola Bossi , infatti, sede storica della Società Sportiva, tutti i corsi sono stati “trasportati” in parte al Palayamamay e in parte al centro Sportivo San Luigi di Sacconago) gli atleti non si sono persi d’animo. Seguiti dallo staff tecnico diretto dal M° Gazich, hanno intensificato preparazione atletica e allenamenti nelle sedi che si sono rese disponibili, arrivando pronti e carichi all'appuntamento più importante dell’anno sportivo: i Campionati Regionali validi per le Selezioni ai Campionati Assoluti che quest’anno si svolgeranno al PalaPellicone di Roma il 9 e 10 giugno prossimi.

 

RISULTATI E MEDAGLIE

KATA INDIVIDUALE sono arrivate 3 medaglie:

- ALESSANDRA LAZZARIN, medaglia d’oro nella categoria seniores;

- SILVIA BONACORSI, medaglia d’argento nella categoria juniores;

- ELISA ZAFFINO, una giovanissima esordiente, medaglia di bronzo nella categoria cadetti.

AURORA SCOTTI e SOFIA FERRARIO sono arrivate ad un soffio dal podio con un 5° posto nella categoria cadetti.

 

Nel KATA A SQUADRE tre giovanissime esordienti quindicenni , NADIA CAZZULANI, FABIANA GADALETA E JAYRIEN DELOS hanno ottenuto il 4° Posto.

 

Nel KUMITE INDIVIDUALE i successi sono stati ancora più significativi: un oro, un argento e ben tre bronzi:

- KAMAL BOUGDAOUA, oro nella categoria seniores + 75 kg.;

- MATTIA SALA, argento nella categoria speranze – 65 kg.;

- MARCO MANZONI , bronzo nella categoria speranze – 65 kg,;

- SOFIA FERRARIO e NADIA CAZZULANI medaglie di bronzo, 3° pari merito nella categoria cadette + 55 kg.

SILVIA BONACORSI, per la categoria juniores kumite + 55 kg. , accederà direttamente agli Assoluti .

 

Nel KUMITE A SQUADRE FEMMINILE è arrivata un’altra medaglia di bronzo, con il 3° posto della squadra composta da ALESSANDRA LAZZARIN, SILVIA BONACORSI e SARA SIMONI.

 

Anche nella specialità più ostica e difficile, il FUKUGO , combinata di kata e kumite, gli atleti hanno ottenuto una medaglia d’oro e tre medaglie di bronzo:

Nella categoria SPERANZE -65 KG. MARCO MANZONI è salito sul gradino più alto del podio, seguito da MATTIA SALA con un bronzo. Altri due bronzi sono arrivate nella categoria JUNIORES/SENIORES femminile, con due atlete classificatesi terze pari merito: ALESSANDRA LAZZARIN e SILVIA BONACORSI.

 

Ammessi di diritto ai Campionati Italiani assoluti di Roma, in quanto classificatisi ai primi 4 posti agli assoluti 2017, sono invece la SQUADRA DI KUMITE MASCHILE – serie A, la SQUADRA DI KATA FEMMINILE , PAOLO LANDONI nel kumite.

 

Sono molto soddisfatto per i risultati degli atleti – ha detto il Direttore tecnico del Bu Do kan, M° Gazich – perché sono il frutto di un lavoro intenso che in quest’ultimo periodo si è svolto anche in condizioni piuttosto problematiche. Ma non ci siamo mai scoraggiati e la nostra perseveranza è stata premiata da importanti risultati. Ora ci resta meno di un mese per perfezionare la preparazione di tutti gli atleti che hanno conquistato l’accesso agli Assoluti. Sono sicuro che i ragazzi faranno del loro meglio per arrivare al podio e tutto lo staff li sosterrà in questo percorso”.

CAMPIONATI REGIONALI 2018 - LE MEDAGLIE

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI  2018 – SELEZIONI REGIONALI  KATA – ENBU

CREMA, 29 APRILE 2018

 

HANNO PARTECIPATO I SEGUENTI ATLETI:

CATEGORIA  CADETTI:

1.               SOFIA FERRARIO

2.               AURORA SCOTTI

3.               ELISA ZAFFINO

4.               NADIA CAZZULANI

5.               FABIANA GADALETA

6.               ROCCO TANDURELLA

7.               JAIRYEN DELOS

 

CATEGORIA SPERANZE

1.               MATTIA SALA

2.               MANUEL PANAINO

3.               MARCO MANZONI

4.               CRISTIAN CRESPI

 

CATEGORIA JUNIORES

1.               SILVIA BONACORSI

2.               LUCA GALLAZZI

 

CATEGORIA SENIORES

1.               ALESSANDRA LAZZARIN

2.               DARIO GUIDA

3.               SARA SIMONI

________________________________________

 

RISULTATI

 

-      ALESSANDRA LAZZARIN         1° CLASS. KATA INDIVIDUALE

 

-      SILVIA BONACORSI                 2° CLASS. KATA INDIVIDUALE

 

-      ELISA ZAFFINO                        3° CLASS. KATA INDIVIDUALE

 

LA SQUADRA COMPOSTA DA:

 

NADIA CAZZULANI

FABIANA GADALETA                   4° CLASS.  KATA SQUADRE

JAIRYEN DELOS

 

-      SOFIA FERRARIO              5° CLASS. KATA INDIVIDUALE

 

-      AURORA SCOTTI                5° CLASS. KATA INDIVIDUALE

CONFERENZA STAMPA 40 ANNI DI KARATE

Durante la mattina del 12 aprile 2018, si è svolta una conferenza stampa presso la sede comunale di Busto Arsizio durante la quale la ASD BU DO KAN ha presentato il programma per i 40 anni di insegnamento.

 

Qui sotto è possibile scaricare il fascicolo presentativo e l'invito per il primo evento ufficiale sulla "Difesa Abitativa"

Download
FASCICOLO Conferenza 12apr18.pdf
Documento Adobe Acrobat 382.9 KB
Download
INVITO CONFERENZA SULLA DIFESA ABITATIV
Documento Adobe Acrobat 85.1 KB

COPPA E TROFEO CITTA' BUSTO A.

La Polisportiva

BU DO KAN - CENTRO ARTI MARZIALI E GINNICHE

BUSTO ARSIZIO

 

E'   LIETA DI INVITARVI ALLE MANIFESTAZIONI

 XXXI° COPPA CITTA'  DI  BUSTO ARSIZIO

 E

XXVIII° TROFEO  CITTA' DI BUSTO ARSIZIO

 

DOMENICA  22 APRILE 2018

  

PRESSO IL PALASPORT “PALAFERRINI” PALESTRA LICEO SCIENTIFICO

VIA FERRINI – BUSTOARSIZIO

 

Entrambe le manifestazioni hanno scopo benefico: l’eventuale ricavato sarà devoluto a sostegno dell’iniziativa “ADOZIONE A DISTANZA” intrapresa dalla Polisportiva

BU DO KAN già dal 2000.

 

 

SEGUIRA’ A BREVE REGOLAMENTO DELLE GARE…..

 

PRONTI AD ISCRIVERVI!!!!

 

Per gli atleti Budokan interessati a partecipare, contattare la segreteria.

 

Per le Società interessate all'iscrizione, scaricare la circolare qui sotto:

Download
CIRCOLARE GARA BUSTO ARSIZIO 22 APRILE 2
Archivio dati compresso 319.2 KB

PASQUA DELL'ATLETA 2018

Anche quest'anno Budokan ASD ha avuto il grande onore di essere presente alle premiazioni della "Pasqua dell'Atleta 2018" presso la basilica di San Giovanni a Busto Arsizio sabato 24 marzo. La nostra Silvia Bonacorsi, campionessa italiana 2017 di Kumite individuale (cat. speranze +55kg), ha ricevuto un premio per il traguardo conquistato.